Il Parco del Matusa, uno dei più grandi parchi urbani realizzati dal dopoguerra a oggi nell'Italia centrale, grazie al lavoro incessante degli operai comunali e delle imprese private, compiuto sotto la direzione dell'architetto Elio Noce, è ormai prossimo all'apertura.

L'opera ambientale, voluta dall'amministrazione Ottaviani e realizzata con il contributo progettuale dell'Accademia di Belle arti di Frosinone, si appresta quindi a diventare, a breve, il punto di riferimento cittadino per l'aggregazione e la coesione sociale di giovani, anziani, famiglie e bambini che, all'interno degli oltre due ettari della struttura, troveranno un vero e proprio polmone verde dotato di percorsi ciclabili (che, dai piedi dell'ascensore inclinato, passando appunto per il Parco Matusa, arriveranno fino alla zona Scalo, terminando all'interno dell'area dello stadio comunale "Benito Stirpe") e pedonali (di circa 2.500 metri quadri), oltre che di aree per gli spettacoli e concerti.

Intanto, l'area che prenderà il nome di "piazza dei quadrati" è stata completata, dando così una mirabile testimonianza di come si possa unire, con grande armonia, la rigogliosa bellezza della natura alla funzionalità dei camminamenti pedonali realizzati con pietra marmorea proveniente dalle cave locali di Coreno Ausonio.

La "piazza dei quadrati" è caratterizzata dalla presenza di 12 esemplari di piante di olivo secolare e potrà essere affittata, come area riservata, dalle famiglie o dai singoli per feste per bambini o per piccoli eventi ludici, con il pagamento di un piccolo contributo di 50 euro che, volta per volta, sarà devoluto alla implementazione dell'arredo floreale del Parco. Sono ben 107 gli esemplari di essenze arboree di alto fusto che faranno da cornice al relax o allo svago di famiglie, bambini e anziani del capoluogo: tra le essenze che andranno a comporre il "polmone verde" del Parco, si contano 6 ginkgo biloba, 20 pyrus calleryana, 16 ligustrum lucidum, 11 prunus cerasifera, 12 quercus robur, 21 quercus ilex, 10 cercis siliquastrum , 4 olea europea e 7 liquidambar styraciflua.