La deposizione di una corona davanti al monumento e la celebrazione di una santa messa nella cappella adiacente per le vittime.
È questo il programma per la celebrazione del 74° anniversario della tragedia di Colle San Paolo che il 7 agosto 1944, provocò la morte di 20 vittime, quasi tutte persone giovani del luogo, che "per immane tragedia causata dall'esplosione di mine perirono" -si legge nella lapide.

A ricordare il tragico evento è il primo cittadino. «La strage fu provocata dallo scoppio del deposito di munizioni delle forze tedesche di stanza a Boville Ernica, proprio in località "Macchia Colle San Paolo". Il luogo è facile da raggiungere con accesso Via Rotabile. Per questo invito a partecipare a un momento di ricordo e preghiera, per non dimenticare mai le tante sofferenze e la scia di sangue che una guerra provoca. Alle famiglie delle vittime va la mia vicinanza e solidarietà umana e istituzionale».