Due minorenni di nazionalità egiziana, già ospiti di una cooperativa sociale di Pontecorvo, sono stati arrestati nella mattinata dai carabinieri della locale stazione, in esecuzione di un'ordine di carcerazione emesso dalla procura della Repubblica presso il tribunale dei minori di Roma. L'accusa nei loro confronti è di tentata estorsione. L'ordinanza di arresto dei due minori scaturisce da un'indagine partita lo scorso mese di giugno, a seguito di una denuncia sporta da un operatore della cooperativa dove i due egiziani dimoravano precedentemente. Secondo quanto denunciato dall'uomo, i due arrestati, in concorso con altri due ospiti, hanno tentato di estorcergli del denaro, minacciandolo di procurargli lesioni in caso di rifiuto.
Oggi per i due egiziani l'epilogo: al termine delle formalità di rito, sono stati tratti in arresto ed associati presso due distinti centri di accoglienza con sede nella capitale.