L'aggressione da parte di quel cane di piccola taglia non gli era andata proprio giù. E al di là delle ferite procurate dal mini cagnetto da guardia, giudicate guaribili in 5 giorni, la questione era diventata di principio. Per questo la "vittima" dell'aggressione canina (avvenuta in via Arigni) ha deciso di sporgere denuncia. Sono stati gli agenti del Commissariato di Cassino, con un'indagine lampo, a rintracciare il proprietario ora nei guai per omessa custodia.

Sempre gli uomini della polizia di Stato, coordinati dal dottor Mascia, hanno denunciato un siciliano di 68 anni che dopo aver pernottato, mangiato ed usufruito anche del servizio lavanderia di un noto hotel di Cassino non ha affatto voluto saldare il conto. All'arrivo degli agenti ha candidamente ammesso di non avere denaro da corrispondere. Ed è stato denunciato per insolvenza fraudolenta.