Pensava di averla fatta franca. Ma non aveva fatto i conti con le telecamere di sorveglianza posizionate all'interno di un fast food. Un ventenne albanese, residente a Frosinone, più che degustatore di cibo veloce da consumare in pochi minuti, era attratto dalla possibilità di entrare notte tempo, arraffare il denaro lasciato nelle casse e dileguarsi.

Alla fine, però, i carabinieri di Frosinone lo hanno scoperto. I militari della locale stazione, al termine delle indagini di rito, lo hanno allora denunciato per furto. L'uomo era già noto alle forze dell'ordine per reati della stessa natura.

Lo stesso, nei mesi di marzo ed aprile, per ben quattro volte, è accusato di essersi introdotto, forzando le porte d'ingresso, in un fast food di Frosinone, asportando gli incassi rimasti in cassa. Presentata la denuncia, i carabinieri, hanno subito preso visione delle immagini della videosorveglianza in modo da risalire all'identità del ladro. Quindi hanno comparato quei frame con foto e altri indizi con specifico riferimento a soggetti coinvolti in fatti della stessa specie. Così è stato individuato il presunto autore, che ora dovrà rispondere davanti al tribunale di Frosinone dei furti commessi. Nei suoi confronti, saranno avanzate le proposte per l'adozione di misure di prevenzione in modo da evitare il ripetersi di simili episodi.