Viaggio nel degrado. Viaggio nei pressi della stazione ferroviaria di Frosinone. Bottiglie di birra abbandonate ai lati della strada, vetri rotti, lattine, carta straccia. E ancora qualche passo prima di arrivare alle pensiline posizionate nei punti di fermata dei mezzi pubblici: due su tre ridotte in condizioni pessime. Questa è una delle cartoline dal capoluogo ciociaro in una zona che sembra essere abbandonata a sé stessa.

Il racconto
La prima fotografia del viaggio nei pressi della stazione ferroviaria di Frosinone è quella scattata in prossimità della curva che da piazza Sandro Pertini immette in via Giovanni Battista Pergolesi: bottiglie di birra, bicchieri di plastica e carta straccia abbandonati. Primo scatto d'inciviltà in un cumulo anche di vetri rotti e buste di immondizia. Nello stesso punto in cui, nemmeno un mese fa, avevamo documentato anche la presenza di siringhe. Un punto diventato discarica a cielo aperto. Un punto diventato terra di nessuno. Proseguendo a piedi per via Pergolesi la situazione continua a non essere delle migliori perché, lungo la strada, ai lati della carreggiata, in altri scatti testimonianze di inciviltà, è facile imbattersi in altre bottiglie gettate e nella "solita" immondizia abbandonata in barba alle regole. Una volta attraversata via Giovanni Battista Pergolesi, la terza istantanea del viaggio nel degrado è quella che "congela" la situazione dei giardinetti della stazione. Anche qui il copione non cambia: lattine e bottiglie di birra e di altre bevande lasciate nelle aiuole insieme a bicchieri di plastica e altra carta straccia. Quello dei giardinetti nei pressi della stazione di Frosinone è un luogo che ha anche giochi per bambini. Un luogo che dovrebbe essere un punto nevralgico della zona bassa per quelle famiglie alla ricerca di qualche ora di svago. Ma in molti, alla luce della situazione di degrado vigente, probabilmente, optano per altri luoghi. Un peccato.
Qualche altro passo, sotto il sole cocente di luglio, per giungere in prossimità delle aree riservate alla fermata dei mezzi pubblici. E anche qui la fotografia è deprimente: lattine, bottiglie e bicchieri di plastica gettate sul marciapiede e ai lati della strada. Cartacce e volantini che, con un soffio di vento, si spostano da una parte all'altra in un "balletto" frenetico. Ma, in particolar modo, due pensiline su tre danneggiate: il pannello trasparente è distrutto.

Segnalazioni e controlli
Sono molti i cittadini che, in maniera principale attraverso i social network, segnalano situazioni di degrado poiché gli incivili, purtroppo, sono sempre dietro l'angolo. Stazione, ma non soltanto. Una situazione complessiva su cui bisogna prestare la massima attenzione con gli organi preposti intenti a proseguire la battaglia contro coloro i quali fanno dell'inciviltà un marchio di fabbrica. Così come accaduto con la persona che ha lanciato tre grosse buste di immondizia all'interno della scuola di via Mascagni. L'uomo, un trentenne di Frosinone, è stato individuato lunedì scorso dagli uomini della polizia locale di Frosinone.