Paura ieri mattina in via Boccafolle, nella frazione de La Lucca, a Monte San Giovanni Campano. Per cause da accertare, un quarantasettenne è precipitato dalla finestra di casa riportando diversi traumi. Lanciata la richiesta di aiuto al 118, un'eliambulanza è atterrata poco distante dall'abitazione. L'uomo, che vive a Roma, è ora ricoverata al Policlinico Umberto I per gli accertamenti del caso.

Una domenica mattina come tante, una giornata di sole da trascorrere in famiglia che a Boccafolle poteva trasformarsi in tragedia.
Tutto è accaduto intorno alle dieci. Un tonfo secco, come il rumore sordo di qualcosa di pesante che precipita dall'alto. Quando la mamma è uscita fuori ha trovato il corpo del figlio immobile a terra, disteso sull'asfalto, dopo essere precipitato da una finestra di casa. È partita subito la chiamata al 118.

Nessuno ha visto esattamente cosa sia successo, né sa spiegare il motivo per cui l'uomo, un quarantasettenne residente a Roma e tornato in paese a salutare la famiglia di origine, sia caduto giù da quella finestra al primo piano dell'abitazione paterna. Sul posto sono subito arrivati gli operatori del 118 con un'ambulanza. Intanto, la centrale operativa aveva già lanciato il codice rosso e poco distante dal luogo dell'incidente è atterrata anche un'eliambulanza.

L'uomo era ferito e dolorante, ma fortunatamente ancora cosciente. Dopo i primi accertamenti è stato trasferito in elisoccorso al policlinico Umberto I di Roma dov'è ricoverato. I medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Monte San Giovanni Campano, agli ordini del luogotenente Cepparulo, per i rilievi di rito come da prassi in queste circostanze. Il primo pensiero di amici e conoscenti è che guarisca presto e torni a casa dalla famiglia.