Casa svaligiata dai ladri. Il fattaccio spiacevole è accaduto a tarda sera in località Roana a Ferentino. Complici l'oscurità e il luogo isolato quanto basta. I malviventi, che probabilmente tenevano sotto controllo la famiglia alleggerita, hanno atteso che gli inquilini uscissero per entrare in azione. Gli ignoti si sono introdotti non senza danneggiare le strutture dell'abitazione.
In particolare dopo aver forzato una finestra, sono riusciti ad addentrarsi e a fare razzia di denaro e oggetti di valore, molto probabilmente in breve tempo. Non quantificato il bottino che tuttavia sarebbe non trascurabile. Al rientro a casa, intorno alla mezzanotte, ovviamente l'amara sorpresa della famiglia presa di mira. I proprietari hanno trovato la casa a soqquadro e tutto il mancante. Immediata la richiesta di aiuto ai carabinieri che hanno effettuato il sopralluogo, per poi fare scattare le indagini finalizzate a smascherare gli artefici del colpo.

Ormai colpiscono sempre con più audacia i malviventi che non si fermano davanti a niente e a nessuno. Mentre resta difficile per le vittime smaltire simili azioni delinquenziali, al cospetto delle tristi scoperte. Da considerare che in estate salgono le inquietudini dei cittadini. Soprattutto coloro che lasciano l'abitazione per andare in vacanza non dormono affatto sonni tranquilli.

A proposito dei furti estivi, un fenomeno di certo non soltanto locale, il consigliere comunale di Ferentino Franco Martini giudica così tali manifestazioni: «Innanzitutto, va detto, che si tratta di un fenomeno nazionale. Ci sarebbe bisogno di una maggiore concertazione tra forze dell'ordine e forze politiche, con la speranza di riuscire a debellare siffatti eventi criminosi purtroppo diffusi.
Le forze dell'ordine fanno quello che possono, per cui l'auspicio – continua l'amministratore ferentinate- è che il governo italiano riservi maggiori risorse da destinare alle forze di polizia, carabinieri compresi, per una maggior presenza di uomini e mezzi sulle strade delle nostre città».