«Non mi è piaciuto, ridammi i soldi». Questa la frase che, stando alle accuse, un trentacinquenne autotrasportatore ciociaro ha detto a una giovane prostituta dopo averla pagata in anticipo per il rapporto sessuale. La donna sotto la minaccia di un coltello è stata costretta a riconsegnare i 30 euro pattuiti prima del rapporto, poco prima di salire in auto con l'uomo.

Ma subito dopo ha contattato i carabinieri e l'uomo è finito in manette. Nei guai M.A. già noto alle forze dell'ordine, originario della provincia di Frosinone. Il fatto si è verificato nella notte tra martedì e mercoledì a Napoli, in via Ferrante Imparato, nel quartiere di San Giovanni a Teducci. I militari giunti sul posto subito dopo la chiamata della donna hanno trovato l'uomo a bordo del suo camion. Dopo le formalità di rito, l'uomo è stato arrestato: in sede di giudizio direttissimo il giudice ha convalidato l'arresto e ha concesso i termini a difesa.