Il gioco che preferiva fare da piccolo era: disegnare, costruire, tagliare, incollare, colorare. E la creatività continua ad accompagnarlo in ogni sua azione, soprattutto per contribuire ad avvicinare i giovani alle cose belle della vita. E le sue idee, la sua fantasia hanno preso forma con "Luci…di carta", un libro-tutorial di don Dino Mazzoli. Uno strumento prezioso per i catechisti, ma anche per le maestre, i bambini e le famiglie. E sabato scorso nella parrocchia di Santa Maria Goretti,dove il giovane sacerdote è vice parroco, è stato presentato il libro edito Elledici, pieno di soppresse, con mille idee per catechisti, animatori, con tanti tutorial per creare oggetti facili e di grande effetto. La serata è stata presentata dalla giornalista Lorenza Di Brango.

«Un'idea costruita insieme a tante persone, alla Elledici, a tutti colori che si sono uniti in questo percorso da cui che alla fine è nato questo piccolo frutto ha detto don Dino Credo sia un bel traguardo per noi, ma anche per una comunità che halavorato, camminato insieme e che ha realizzato questa piccolaopera. Il libro non è mio, ma di una comunità intera, di persone con cui ho collaborato, che ho incontrato e conosciuto». E chi ha creduto nella sua creatività e fantasia,anche laeditrice Elledici, come ha sottolineato il dottore Alessandro Mormile «questo libro è molto vicino a quelle che sono le tematiche e le scelte che da anni e anni animano la nostra editrice. Una editrice che segue la catechesi, la formazione per i bambini, i giovani e questo libro calzava a pennello e si univa anche alla modernità delle idee che dimostra don Dino».

Nella realizzazione anche Raffaele Vittoria che ha curato la parte grafica.«Un libro che esprime l'armonia e anche i caratteri di ognuno di noi ha sottolineato Vittoria così anche gli oggetti che all'interno del libro si possono vedere e realizzare.
Tante attività tra cui la costruzione del mini studio di don Dino». La presentazione è stata arricchita dalle esibizioni di giovani artisti e musicisti del Conservatorio di Frosinone e dalle ballerine della scuola di danza Sport experience. Finale emozionante con un momento in cui don Dino ha realizzato un dipinto sulle note del piano suonato da sua nipote Marta.