È stata aggiornata al 18 luglio 2018 la prima udienza udienza dibattimentale riguardante i tre imputati della rapina all'Eurospin di Ceriara di Priverno consumata nel luglio 2016. Il terzo collegio temporaneo ha infatti provveduto ad affidare il dibattimento al primo collegio dello stesso Tribunale di Latina, rimandando l'inizio di neanche una settimana.
In aula erano presenti tutti gli legali dei tre imputati ovvero gli avvocati Rina Gandolfi e Maria Teresa Ciotti in difesa di Barbara Beinat e l'avvocato Gianmarco Conca in difesa dei fratelli Marco e Sonny De Santis. Per quanto riguarda proprio gli imputati, erano assenti fatta eccezione per Marco De Santis che, detenuto in carcere, aveva richiesto e ottenuto, nei giorni scorsi, il permesso ad essere tradotto in Tribunale con la scorta della Polizia Penitenziaria dopo aver palesato la precisa volontà di assistere a tutte le fasi processuali.

Era presente in aula anche il signor Maltese Giuseppe che è il titolare dell'Eurospin che ha subito la rapina in questione, nelle vesti di teste e persona offesa. Lo stesso Giuseppe Maltese, che è ancora in attesa del risarcimento del danno subito dalla rapina dalla propria Compagnia Assicurativa, ha però deciso di non costituirsi parte civile. L'episodio criminoso a giudizio, che risale appunto al luglio del 2016 è quello della rapina consumata dai fratelli De Santis ai danni di una collega di Barbara Beinat che all'epoca lavorava all'Eurospin. I due assaltarono l'auto su cui la commessa viaggiava, diretta alla Banca di Borgo Sant'Antonio per depositare l'incasso che venne completamente depredato.