Abbandono selvaggio dei rifiuti: i vandali dell'immondizia colpiscono ancora. Segnalata la presenza di buste nere contenenti rifiuti di vario genere e ingombranti, sia vecchi lavandini sia elettrodomestici usati, depositati in località Pratevecchie. In mezzo al verde sono state lasciate tre buste nere e ingombranti di scarto, parzialmente nascosti dal fogliame. Non è escluso che gli incivili abbiano agito indisturbati nel cuore della notte oppure nelle calde ore approfittando della zona isolata. Purtroppo è difficile punire le persone che non rispettano la legge ed effettuano abbandoni selvaggi, causando grave inquinamento ambientale e compromettendo il decoro del territorio.

Il fatto che comunque non sia semplice risalire all'identità dei trasgressori, non vuol dire che essi possano stare tranquilli, in quanto in passato è accaduto di identificare gli artefici di tali azioni con le immaginabili conseguenze.
È capitato, infatti, che si sia risaliti all'identità, grazie all'esame dei rifiuti abbandonati, dei trasgressori che sono stati multati, trattandosi di rifiuti non speciali. Il problema registrato sul territorio di Ripi, è vissuto anche in altri paesi in cui le zone decentrate e isolate sono a rischio. Più seria e rischiosa è la situazione quando si tratta di abbandoni di rifiuti altamente inquinanti come eternit, inerti e altro. In alcuni casi i depositi di rifiuti generano rischi di incendi, per cui possono causare anche inquinamento atmosferico, oltre che dei terreni. Dunque i potenziali danni sono enormi.

Va quindi ricordato a coloro che pensano di fare dell'ambiente una fogna a cielo aperto che tute le tipologie di rifiuti possono essere smaltite regolarmente con ritiri speciali o portandoli all'isola ecologica. Occorre solo collaborare e contribuire alla salvaguardia dell'ambiente. Il contributo e l'impegno dei cittadini sono importanti anche per far desistere gli incivili, il cui comportamento è altamente pericoloso e civicamente vergognoso