Urla e insulti, poi ciabatte che volano. Un'accesa lite in pieno centro, a pochi metri dalla chiesa di Sant'Antonio tra un transessuale e un ragazzo. Forse, alla base della violenta lite, insulti omofobi.

I toni alti della discussione hanno attirato l'attenzione dei passanti e dei commercianti. Sul posto sono arrivati gli agenti del Commissariato di Cassino che hanno fermato i protagonisti, ma per tutta risposta sono stati aggrediti a loro volta dal transessuale che continuava a dimenarsi. Tutto questo è accaduto sotto lo sguardo stupefatto di decine di cittadini.

Gli agenti del vice questore aggiunto Raffaele Mascia hanno raccolto le testimonianze e hanno fatto scattare le manette ai polsi del trans che è stato condotto in Commissariato.