Rivoluzione in arrivo per la Polizia locale e per i cittadini di Cassino. Da ieri in città si sta sperimentando un nuovo servizio per scovare "i furbetti".
Una misura che va incontro alle esigenze della Polizia locale -che ha una scarsa presenze di unità- per far sì che ci sia un maggior rispetto della legge.
Si tratta nella sostanza dei fatti di un dispositivo che i vigili possono tenere comodamente in auto e mentre loro pattugliano la città il dispositivo (tramite la targa) individua il veicolo senza revisione e senza assicurazione e immediatamente tramite il palmare scatta la contravvenzione.

Stesso sistema per quel che riguarda le auto in divieto di sosta o parcheggiate in doppia fila. Il dispositivo scatta la foto e i vigili urbani comodamente da dentro la macchina inviano la multa al destinatario, dunque l'automobilista in divieto di sosta non troverà la classica multa sul parabrezza ma vedrà recapitarsela direttamente a casa.

Il servizio per ora è in fase di sperimentazione, ma presto potrebbe partire: questo è possibile grazie all'accordo con una società che mette a disposizione i dispositivi necessari per una spesa complessiva di 6.000 euro l'anno. Gli introiti delle multe andranno invece direttamente al Comune.
«Nella prima giornata di sperimentazione -commenta l'assessore Leone- abbiamo già individuato quattro auto senza assicurazione e revisione. Considerato che la multa è di 500 euro, avremmo già recuperato la somma mensile per il noleggio del dispositivo» commenta l'assessore Leone evidenziando come, in questo modo, si va anche incontro alle esigenze dei vigili che così non dovranno necessariamente interfacciarsi con i trasgressori della sosta.