Altri tre colpi messi a segno dai ladri a Pignataro Interamna. Dopo il furto di tre computer avvenuto la settimana scorsa presso la scuola del paese, nelle ultime ore sono stati "visitate" abitazioni e perfino gli appezzamenti di terreno possono nascondere qualche "tesoro". Sì, perché tra gli "interessi" di quella che ormai si configura come una vera e propria banda di malviventi che opera tra Pontecorvo e il Cassinate ci sono anche gli attrezzi agricoli. Ma soprattutto, naturalmente, denaro contante e oro. Il primo furto è avvenuto in via Sogne, all'incrocio con via Termini. Da un terreno di proprietà privata sono stati portati via, nottetempo, un irrigatore a turbina modello Skipper e un altro attrezzo per l'irrigazione, entrambi mentre erano stati lasciati in funzione dal proprietario per innaffiare i prodotti coltivati sul terreno.

Il secondo colpo messo in atto dai delinquenti è avvenuto qualche ora dopo, stavolta in pieno giorno. Durante il pomeriggio, infatti, approfittando dell'assenza dei proprietari di casa, i ladri sono entrati nell'abitazione da una finestra. Una volta dentro, hanno danneggiato mobili e cose, forse alla ricerca di denaro contante. Quindi, hanno rubato le fedi nuziali e una catenina, d'oro anch'essa. «Hanno spaccato tutta casa, vogliono soldi e oro», l'amaro commento della proprietaria. Un terzo tentativo di furto, anche qui con danneggiamenti conseguenziali di tutto quello che trovano davanti, si è registrato in una seconda casa di Pignataro. Il modus operandi sembrerebbe lo stesso. Quest'ultima abitazione, però, non sembra aver "soddisfatto" i ladri: la casa era pressoché vuota in quanto la proprietaria non vive a Pignataro. Rientrata in questi giorni dall'America per trascorrere un periodo di ferie nel paese natio, la signora si è resa conto che qualcuno era entrato e aveva messo tutto in disordine.

Molto probabilmente all'interno dello stesso raid di furti della settimana scorsa. Che si ricorderà è iniziata con i furti e i tentati furti in alcune aziende della zona industriale di Pontecorvo. Indagini serrate sono in corso da parte dei Carabinieri della Compagnia di Pontecorvo, che potrebbero portare presto all'identificazioni della banda di ladri, grazie alle tracce che stanno lasciando in giro. Sale intanto la psicosi a Pignataro: c'è chi fa appello anche all'amministrazione comunale e chiede dei controlli notturni.