Roghi tossici nel Cassinate, il monitoraggio proseguirà anche nei mesi di luglio e agosto. A comunicarlo è il sostituto console per il Touring Club nella Consulta dell'Ambiente, Edoardo Grossi che ha inviato la necessaria comunicazione alla Prefettura di Frosinone - per il settore Ordine e Sicurezza Pubblica -alfine di rendere noto l'inizio delle operazioni - e all'Enac (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile).

«I sorvoli di queste ultime settimane hanno permesso di denunciare alla Procura della Repubblica di Cassino numerosi roghi tossici - ha sottolineato Grossi - L'autorità giudiziaria ha delegato, prontamente per le indagini, i carabinieri forestali della Stazione di Cassino che si sono messi subito a lavoro per individuare gli autori dell'avvelenamento dei cittadini dei due comuni: Cassino e Sant'Elia. La settimana scorsa hannoanche denunciato l'autore di un rogo e sequestrato un forno aperto, dove avveniva lo smaltimento illecito, tramite combustione di materiale plastico. È fondamentale che le attività proseguano per cercare di prevenire nuovi episodi e di punire i responsabili di quelli già in atto».