Giovedì sera la festa di fine lavori in piazza a Roccasecca, ieri l'ultimo giorno di riprese a Cassino. Con qualche lacrima cala il sipario del film "Din Don", prodotto dalla Sunshine di Alessandro Carpigo per la regia di Claudio Norza, girato interamente nella città di Roccasecca. Un film che ha generato tantissimo entusiasmo in paese, ricambiato dall'affetto e dalla disponibilità degli attori i protagonisti Maurizio Battista (don Dino), Enzo Salvi (don Donato), Mattioli ma anche il simpaticissimo Misticone e la bella Giorgia Wurth sempre pronti a una foto con i fan oppure a regalare momenti comici.

È scoccato l'amore con la città e i roccaseccani. A confermarlo Battista e Salvi nella festa organizzata dagli esercenti di via Roma:«Grazie per l'accoglienza, qui lasciamo qualche lacrima.
C'è una frase per far capire il rapporto instaurato con questo bellissimo paese: da Roma a qua la strada è tutta dritta, da Roccasecca a Roma è tutta curve, meglio non tornare».
Anche la bella Wurth, la prima a innamorarsi di Roccasecca, va via con tristezza: «Vi lascio un pezzetto di cuore.... tornerò a prenderlo».
Una città capace di accogliere e coccolare i visitatori.

«Esperienza fantastica per tutta la città -ha affermato il sindaco Sacco- non solo per quando riguarda l'indotto economico. Anche gli attori, la troupe e lo staff hanno vissuto bella esperienza, tutta la città si è stretta intorno al film: è nata una forte empatia. Nella festa di ringraziamento tutti hanno espresso dispiacere nel lasciare la città. Questo perché Roccasecca è sempre stata una città accogliente e, ancora una vota, ha dato prova di manifestazione di affetto nei confronti di tutti quelli che vengono a visitarla».

Il film ha toccato tutti i punti di interesse più importati locali come il convento francescano, la chiesa collegiata nella frazione Castello, la chiesa dell'Annunzia ta, il centro storico, le piazze, il Tracciollino e le Gole del Melfa. «La speranza è che il film sia un forte volano per lo sviluppo turistico locale -ha aggiunto Sacco- Farà capire che vale lapenavisitare Roccasecca».
Ieri in via eccezionale le riprese si sono spostate a Cassino in piazza Diamare davanti alla chiesa di Sant'Antonio, e anche qui tanti i curiosi che hanno assistito alle scene.

Città protagonista anche giovedì quando Mattioli a causa di un piccolo malore subito rientrato è stato trasferito al Santa Scolastica dove si è affidato alle cure dei medici che non hanno potuto non notare la sua grande simpatia e il suo valore umano. Con molti si è concesso per una foto. Finite le riprese ora si attende solo la proiezione del film su Italia Uno.