Perde l'equilibrio e cade da un'altezza di quattro metri. F. P., classe 1938, residente in via Ravo, alle spalle della cattedrale Santa Maria Assunta a Sora, è precipitato accidentalmente davanti la propria abitazione, nella mattinata di ieri. Una volta a terra e dopo diverso tempo l'anziano è riuscito a chiedere aiuto ad un suo amico raggiungendolo telefonicamente. Soccorso, è stato trasportato in eliambulanza in codice rosso al policlinico Umberto I di Roma.
Da una prima ricostruzione sembrerebbe che l'uomo, avendo perso le chiavi di casa, abbia cercato di entrare dalla finestra posizionando una tavola di legno da un balcone all'altro in maniera da creare una passerella di passaggio. Attraversando la tavola è caduto rovinosamente a terra dopo un volo di circa quattro metri. L'amico dell'infortunato, una volta giunto sul posto, si è reso conto delle condizioni dell'uomo e ha attivato i soccorsi.
Alle tre del pomeriggio sono iniziate le operazioni di soccorso suscitando curiosità e apprensione tra gli abitanti, dato che l'atterraggio dell'eliambulanza è avvenuto in pieno centro. Pegaso 44 è infatti scesa in via Attilio Roccatani nel popoloso quartiere di Pontrinio proprio perché in linea d'aria era il luogo più consono per fermare le pale ed attendere il ferito. Sulla stretta via Ravo si sono portati l'ambulanza, l'automedica, una pattuglia della polizia locale e una dei carabinieri. Una volta stabilizzato l'ottantenne, sono partiti i mezzi alla volta dell'eliambulanza, dove decine e decine di curiosi si erano riversati per strada per seguire da vicino le operazioni di soccorso e conoscere qualche dettaglio in più sull'accaduto.
L'uomo una volta giunto in via Attilio Roccatani, in un parcheggio vicino ad una delle sedi della Protezione Civile, è stato trasportato dall'ambulanza all'elicottero e trasportato in codice rosso al Policlinico Umberto I di Roma. L'apprensione per lo stato di salute dell'uomo è alta, ma non sembrerebbe in pericolo di vita. «Pensavamo che l'eliambulanza si stesse dirigendo nei pressi del Castello - ha detto una residente - Poi abbiamo visto l'atterraggio proprio sotto casa». Tanti i ragazzi che con il telefono cellulare alla mano hanno ripreso le manovre di soccorso, specie quando si è alzata in volo l'eliambulanza. «Pensavamo al malore di qualche escursionista», ha detto un altro giovane.

Enrica Canale Parola

Sono stati chiariti i contorni e la dinamica dell'incidente domestico verificatosi poche ore fa nel centro di Sora. La persona ferita è un 83enne del posto che, avendo perso le chiavi di casa, ha cercato di entrare nella propria abitazione dalla finestra posizionando una tavola di legno da un balcone all'altro a mo' di ponte. Nell'attraversare sulla tavola è però caduto nel vuoto per circa 4 - 5 metri. Elitrasportato all'Umberto I di Roma, per fortuna, contrariamente alle prime notizie trapelate, non è in pericolo di vita. Il tutto è avvenuto nel pomeriggio nei pressi del Duomo

di: La Redazione

Pomeriggio animato nel quartiere Pontrinio a Sora. Poco fa la macchina dei soccorsi è entrata in azione nel centro della città per soccorrere un anziano, vittima di un incidente domestico verificatosi nella mattinata odierna nella sua abitazione. L'ambulanza, l'automedica e due pattuglie, una della polizia locale ed una dei carabinieri, hanno raggiunto il luogo dell'accaduto, situato alle spalle della Cattedrale della città volsca, Santa Maria Assunta. Per poter avere un adeguato spazio l'eliambulanza è atterrata in via Attilio Roccatani, vicino le sponde del fiume Liri. Critiche le condizioni dell'anziano, che è stato trasferito d'urgenza al Policlinico Umberto Primo di Roma. Sul posto si è subito radunata una folla di curiosi che si è riversata in strada.
Su quanto accaduto sono finora trapelati solo questi particolari, in attesa che le forze dell'ordine chiariscano il quadro dell'episodio. 

di: La Redazione