L'altro ieri Alessia Atzori, vittima della strada lo scorso 6 marzo con l'amico Andrea Petrucci, avrebbe compiuto 22 anni. In piazza Municipio la banda musicale "Città di Ceccano" le ha dedicato così il concerto "Note di auguri per te", «ricco - commenta la sua seconda famiglia - di emozioni, brividi e lacrime, gioie e tristezze».

Impossibile trattenere le lacrime in una serata speciale a cui hanno preso parte i genitori Antonella e Virgilio, il fidanzato Alessandro, i familiari e gli amici della giovane e tanti concittadini. «Ci siamo riuniti tutti e abbiamo suonato per lei - evidenziano, poi, i componenti della banda - Abbiamo anche cantato la canzone che il suo idolo le ha dedicato ("21 anni" di Fabrizio Moro, ndr) e ora speriamo che i nostri auguri siano volati fin lassù per te, solo per te, dolce Alessia. Sempre con noi».

Il sindaco Caligiore e l'amministrazione comunale si sono stretti nel caldo abbraccio rivolto a «una studentessa di medicina - scrivono da Palazzo Antonelli - amante degli animali, della vita e della musica e da sempre, dopo le scuole medie, parte integrante della Banda comunale, non mancando mai a nessun appuntamento della sua città. La ricordiamo in un giorno che sarebbe dovuto essere di gioia, divertimento e spensieratezza ma che purtroppo viene a mancare alla sua famiglia, ai suoi amici e a tutti noi. Siamo vicini ad Alessia - concludono - o forse sarebbe meglio dire che lei è vicina a noi con Andrea, il suo migliore amico, e queste note sono anche per lui, sono per loro, che vivono insieme a noi ogni giorno».
E, come canta Moro, «in fondo hai solo 21 anni e tu già lo sai che non ti scorderai mai di questa storia e ti domanderai "Gli altri come fanno mai?"».