Arrivano a Pontecorvo i primi lampioni fotovoltaici. L'innovativo impianto di illuminazione è stato installato nel parco sub urbano di Monte Menola. Tre lampioni di ultima generazione prodotti dalla "Progetti&Co" di San Giorgio a Liri. Lampioni donati da un cittadino emigrato in America.

«Siamo molto soddisfatti di come procedono i lavori ed estremamente felici che inizi a maturare il concetto di bene comune, di cui prendersi cura - spiegano dall'associazione che gestisce il parco - Per il progetto monte Menola, continuiamo ad auspicare un coinvolgimento sempre più costante dei nostri concittadini che in larghissima maggioranza condividono la nostra visione. Fiduciosi di ciò e consapevoli della sua bontà, grazie all'intervento del carissimo Giacomino D'Aversa coadiuvato dal socio Ernesto Lena, abbiamo presentato l'idea a Vincenzo Iannone nostro concittadino emigrato in America, una persona che non ha perso il contatto con la sua terra, un filantropo, sempre attento alle vicende pontecorvesi. Vincenzo è rimasto entusiasta del progetto e ha scelto di contribuire all'acquisto dei tre lampioni fotovoltaici. Ringraziamo Vincenzo a nome di tutti i cittadini di Pontecorvo. Ringraziamo l'amministrazione comunale e la Lear srl di Pasquale Sardelli per il lavoro svolto. La ristrutturazione del rifugio "Moretta" è in via di completamento, i nostri sforzi di collaborazione continueranno».