Generi alimentari e qualche bottiglia di liquore per un valore totale di circa 25 euro: a tanto ammonta il "bottino" di un 30enne di nazionalità marocchina che ieri, probabilmente spinto dalla fame, ha rubato merce in un negozio di generi alimentari di Piedimonte San Germano. Ad accorgersi del furto è stato il personale addetto alla vigilanza dell'attività commerciale che ha bloccato il 30enne all'uscita del negozio dopo che lo stesso aveva fatto azionare il sistema di anti taccheggio.

A quel punto sono stati allertati i carabinieri della Stazione di Piedimonte, già impegnati in un servizio per il controllo del territorio finalizzato proprio a prevenire la consumazione dei reati di tipo predatorio. I militari hanno quindi raggiunto il negozio ed hanno  provveduto immediatamente all'identificazione dell'uomo, come detto un 30enne di nazionalità marocchina ma residente ad Aquino (già gravato da vicende penali per "guida in stato di ebbrezza, furto, lesioni personali, rissa, ricettazione ed altro). Alla vista dei carabinieri l'immigrato ha ammesso le proprie responsabilità ed ha riferito di aver preso da alcuni stand espositivi del negozio merce alimentare sigillata ed alcune bottiglie di liquori, celandoli sotto gli abiti indossati e che, successivamente, ha mostrato ai militari.

La merce recuperata, per un valore di circa 25 euro, è stata quindi restituita all'avente diritto mentre l'uomo, per quanto accertato, è stato denunciato in stato di libertà per il reato di "furto aggravato".