Seconda prova archiviata. Forse, ancor più temuta dai maturandi alle prese con materie classiche o tecnico-scientifiche, più precisamente quelle che hanno caratterizzato il loro percorso di studi. Allora una serata tra amici, tra compagni di banco, tra coetanei dopo aver affrontato uno scoglio così importante, viene fuori quasi naturalmente. Ma non tutte le cene di giovedì sera si sono concluse alla stessa maniera.
Un gruppetto di diciannovenni, infatti, vivrà una nottata da incubo con una corsa prima in ospedale, al Santa Scolastica, poi con l'eliambulanza che atterra a Cassino e riparte in direzione Roma, più una denuncia per lesioni.
La ricostruzione
Tutto accade dopo cena. La serata tra amici non sembra destare particolari preoccupazioni.
Sono trascorse le 23 e l'orologio, tra chiacchiere e commenti viaggia spedito verso la mezzanotte.
Accade qualcosa nel mega parcheggio del campo Miranda. All'apparenza sembra un litigio, in realtà è una aggressione. Ci sono quattro ragazzi degli istituti superiori della città martire e quando un'auto della Guardia di Finanza approda nel punto preciso dove si sentivano le grida trova uno di loro a terra. Immediati i soccorsi. La chiamata al 118 e il successivo trasporto al Santa Scolastica dove verrà deciso di trasferirlo in una struttura romana in codice rosso.
Tra di loro, grazie alla ricostruzione dei finanzieri agli ordini del tenente colonnello Rapuano, c'era stato un momento di dramma.
Nessun eccesso alcolico o altro, solo un futile motivo, legato - pare - a una ragazza - scatena l'ira di uno dei giovanissimi che, all'improvviso, sferra un pugno al volto del coetaneo che cade a terra e batte la testa.
Poi, però, alla vista degli uomini in divisa si sarebbe allontanato. Assicurati i soccorsi i finanzieri iniziano a raccogliere le testimonianze e avviano le ricerche. Il ragazzo, chiaramente, viene identificato e successivamente denunciato per lesioni. Anche perché, sempre secondo la ricostruzione degli investigatori, pare che ci fossero anche minacce social - rivolte al ragazzo che ha incassato il pugno - pregresse rispetto al terribile episodio.
La "vittima" invece è ancora ricoverata a Roma, sotto osservazione date le condizioni giudicate serie.
Resta una bruttissima pagina di violenza legata a ragazzi che dovrebbero affrontare la vita carichi di belle speranze e ricchi di futuro.