Un'intera famiglia accusata di truffa. Marito, moglie e figlia, al termine di un'attività investigativa, condotta dagli agenti del commissariato di Fiuggi e durata circa 3 mesi, sono stati denunciati all'autorità giudiziaria per il reato di truffa. I tre, rispettivamente di 57, 61 e 33 anni, avrebbero messo in piedi una ben orchestrata truffa online. 

Stando alle risultanze investigative la famiglia avrebbe messo in vendita su un sito web una borsa del prestigioso marchio Louis Vuitton, del valore commerciale di 1.300 euro, per la somma accattivante di 200 euro. In questo modo è stato semplice per i truffatori ricevere numerose richieste di acquisto da parte di ignari compratori.

Nella loro rete sono, infatti, cadute diverse persone che dopo aver pagato non hanno mai visto recapitarsi l'attesa borsa griffata. Le vittime, residenti in varie regioni (Sardegna, Toscana, Molise e Sicilia), sarebbero potute essere molte di più se non fosse intervenuta la polizia che ha accertato che la carta Poste Pay utilizzata per ricevere il denaro da parte degli ignari acquirenti, fosse intestata ad una persona diversa dagli indagati. Un modo per evitare di essere identificati.
Gli investigatori sono riusciti, inoltre, a raccogliere numerosi indizi dell'attività illecita posta in essere dall'intera famiglia, anche grazie agli accertamenti tecnici eseguiti sui computer sugli smartphone sequestrati ai tre.