Urla e schiamazzi in movimento condite con risate a squarciagola. Un "frastuono" che, anche sabato notte, ha preso il posto della musica esterna ai locali che si è spenta alle 22, nel rispetto del regolamento. Ma tutt'intorno i più giovani hanno tenuto svegli i residenti, soprattutto in piazza De Gasperi, sotto i portici, nell'area dell'ex mercato coperto calamitando pure "richiami"ufficiali. Sballo legato agli eccessi alcolici (spesso le bottiglie vengono acquistate nei market) ma anche l'anima vitale della movida.

A garantire un sano divertimento è stato il presidio totale da parte delle forze dell'ordine. I carabinieri della compagnia di Cassino, in particolare, hanno setacciato i punti strategici. Continua l'impegno anche dell'amministrazione e del comitato commercianti per trovare la giusta formula capace di valorizzare sempre di più la vitalità in centro e contribuire a eliminare le "mele marce". Diversi i fogli di via obbligatori e le persone allontanate. Altrettanti i piccoli sequestri di droga per uso personale.