Centinaia di cittadini di Ceccano hanno risposto all'invito a partecipare al "Corteo per il diritto al respiro", la marcia di protesta anti-puzza promossa dai sindaci Caligiore (Ceccano) e Fiordalisio (Patrica) e al via a breve dal kartodromo fabraterno di via Anime Sante. Tutto è pronto per la marcia che fa il bis con quella di qualche settimana fa che culminò con l'occupazione della Monti Lepini, ipotesi possibile anche oggi.

La marcia nasce dalla necessità di sensibilizzare le istituzioni e gli organismi preposti alla salvaguardia della salute sul delicato tema della qualità dell'aria di Ceccano, a quanto pare sempre più inquinata e possibile causa dell'esponenziale aumento delle malattie tumorali in città e nelle zone ad essa limitrofe.