Furto con scasso al "Centro Medico Alexandra" in via "La Stazza", ancora una volta preso di mira dai ladri. Sta diventando purtroppo una "abitudine" quella dei malviventi nostrani che per l'ennesima volta, la sesta, hanno preso di mira la realtà medica nella zona di Chiappitto. E quasi sempre per pochi spiccioli seppur causando danni agli arredi.

La rabbia di titolari
La famiglia Iannarilli, esasperata dalla nuova "visita" ha deciso di postare le immagini della videosorveglianza su Facebook dove si vedono due persone, presumibilmente giovani, che incappucciate sfondano la porta d'ingresso per poi entrare nella struttura. Il loro obiettivo l'incasso del distributore delle bevande, pochi euro. Ma per entrare dopo aver forzato la porta d'ingresso hanno causato circa mille euro di danni. E ieri mattina Antonello Iannarilli ha deciso, stanco di questa serie di azioni criminali, di mettere sui social il video nel quale i due ladri si vedono mentre irrompono nel centro medico.
Un gesto di denuncia frutto della rabbia ed esasperazione di chi comunque è costretto a riparare i danni di ladri senza scrupoli, che per rubare pochi spiccioli determinano danni ad attività e aziende.

E purtroppo questo episodio alla struttura medica è soltanto l'ultimo della serie che colpisce proprietari di negozi o strutture commerciali, che in molte circostanze devono fare i conti con questi episodi. I ladri ormai non tralasciano nulla e spesso per ottenere anche un magro bottino, effettuano raid di ogni genere. Ora si spera che le immagini possano servire per individuare i responsabili, questo se lo augurano i titolari. Da ricordare che la zona di "Chiappitto" è una delle aree dove i ladri si trovano maggiormente a loro agio. Infatti la serie di furtarelli con danneggiamenti alle vicine strutture sportive di calcio e la piscina stessa in passato, e quasi sempre con le stesse modalità, ne sono conferma. Irruzione interna per rubare i soldi dei distributori di bevande, ormai diventati l'obiettivo primario di ladri senza scrupoli.