Rombi di auto, sgommate e risate sguaiate. Questo è quello a cui devono sottostare i residenti del centro a Cassino. Ogni notte, in particolare nel fine settimana, dalle 23 in poi la scena è sempre la stessa. In particolare nell'area del parcheggio dell'ex campo Miranda e di piazza Green. Anche nella notte tra venerdì e sabato una decine di vetture sono arrivate a tutta velocità e con la musica che proveniva dall'abitacolo talmente alta da riempire tutta la piazza, si sono incolonnati per entrare nel parcheggio dell'ex campo Miranda e iniziare una corsa sfrenata.

Urla e schiamazzi "offerti" da maschi e femmine che hanno catturato l'attenzione di tutti i presenti e dei residenti. Per circa un'ora la combriccola ha dato spettacolo impedendo di fatto a qualsiasi automobilista di riuscire ad entrare nel parcheggio sia per lasciare in sosta l'auto, sia per riuscire a risalire a bordo e andare via. Una situazione insostenibile che ha generato l'indignazione dei cittadini, molti presenti con bambini piccoli che, approfittando delle temperature estive si erano fermati a mangiare un gelato in compagnia e fare quattro chiacchiere. Nessuno, neanche i commercianti della zona e i residenti, sono riusciti a far calmare quei ragazzi, anzi questi ultimi ancor a più spronati da queste richieste hanno incrementtato le corse tra testa coda e sgommate.

Sul posto sono arrivate due pattuglie, una dei carabinieri e una della polizia. Uno dei ragazzi che era rimasto nei pressi dell'ingresso del parcheggio alla vista delle forze dell'ordine ha fatto un cenno e in meno di 20 secondi erano tutti fuori diretti chissà dove. «Questa storia si ripete quasi ogni notte ha detto il titolare di un'attività della piazza arrivano, corrono, urlano e buttano bottiglie mentre guidano a folle velocità. Potrebbe succedere qualcosa di brutto, non se ne rendono conto».