Truffatori sempre in agguato. Ieri mattina disavventura per un cittadino di Ferentino. Ha lasciato un'attività commerciale sulla Casilina e è salito in auto. Come da lui raccontato sul web: «Un ragazzo di circa 30 anni, con barbetta, giubbino scozzese, pantaloni neri, libri e fogli in mano, si è chinato davanti alla ruota della mia auto, fingendo di raccogliere oggetti caduti. In realtà, una volta partito, mi sono accorto che la ruota era bucata. Sono arrivato da un benzinaio, mi ha gonfiato la gomma, ma ha notato che era stata tagliata. Mentre stavo per raggiungere il gommista, mi si è affiancata una macchina bianca con la stessa persona che avevo incontrato, la quale mi segnalava la gomma a terra. In realtà io mi sono fermato prima, ma non ho aperto il cofano, perché la mia auto non ha ruota di scorta. E sono andato via. Il loro fine è cercare di aiutare coloro in difficoltà, magari per rubarti il borsello o altro. Resta il rammarico di dover spendere dei soldi, ma soprattutto che tali delinquenti vadano in giro per cercare di fregarti». Dunque non solo la truffa dello specchietto.