Operazione anti-droga ieri, nel tardo pomeriggio, lungo l'asse dell'A1 e nel comune di Ferentino. Un'operazione congiunta che ha visto insieme i carabinieri di Ferentino e i colleghi di Frosinone. Quattro le persone arrestate, un uomo e una donna e una coppia di coniugi con il marito di nazionalità albanese, e trovate complessivamente in possesso di quattrocento grammi di cocaina. Tutti residenti a Ferentino.

L'operazione
Sicuramente i movimenti del gruppo erano seguiti da tempo e ieri è scattato il blitz. L'auto con a bordo tre persone, due uomini e una donna, è stata fermata all'uscita del casello di Ferentino dai carabinieri dopo aver percorso l'autostrada. Subito è scattata la perquisizione personale e veicolare e sono sbucati oltre cento grammi di cocaina.
I militari, dopo aver bloccato i tre, si sono diretti verso le loro abitazioni dove sono state effettuate le successive perquisizioni.
Altra cocaina è stata trovata e contestualmente portata in caserma una donna, moglie dell'uomo che guidava il mezzo e che si trovava in uno dei due appartamenti "visitati" dai militari.
Per tutti, dopo gli accertamenti, sono scattate le manette e il trasferimento in caserma.

A difendere tre dei quattro arrestati, rinchiusi in carcere in attesa del rito direttissimo, l'avvocato Marco Maietta. Oggi sicuramente verranno snocciolati maggiori dettagli dell'operazione che complessivamente ha portato a scoprire e sequestrare circa 400 grammi di cocaina utilizzata per rifornire il mercato locale. Da tempo i movimenti del quartetto erano tenuti sotto osservazione dai carabinieri e ieri il cerchio si è chiuso. Ancora una volta stroncato il mercato dello spaccio di droga ormai fiorente e che vede operare sia uomini che donne come nel caso di ieri.