Una serata tranquilla, nel centro di Supino, si è trasformata in un incubo per un cinquantenne di Frosinone. Tutto sarebbe scaturito, l'altra sera, dopo una lite in piazza con due giovani, sembrerebbe si tratti di due trentenni di origine albanese e residenti a Supino. Pomo della discordia una donna, anche lei di Supino. Il frusinate ha dovuto fare ricorso alle cure dei dottori. Sul posto è arrivato il personale medico con un'ambulanza con cui il ferito è stato trasportato all'ospedale "Fabrizio Spaziani" del capoluogo. Indagini in corso dei carabinieri che stanno ricostruendo l'accaduto.

La ricostruzione

Prima sono "volate" le parole, poi si è passati alle mani. Pestato da due ragazzi in pieno centro, davanti anche ad alcuni passanti che, capita la gravità dei fatti, hanno subito chiamato le forze dell'ordine e i soccorsi. Stando a una prima ricostruzione dell'accaduto, la discussione sarebbe scaturita per una donna, ex compagna del cinquantenne. E ad aggredirlo un ragazzo con cui sarebbe nata una frequentazione con la ex. Proprio l'albanese, insieme all'amico, sempre stando alle prime informazioni, si sarebbe scagliato contro l'ex rivale in amore, prendendolo a calci e pugni. La scena, come detto, non è passata inosservata ad alcuni cittadini. Hanno temuto il peggio quando hanno visto i ragazzi che stavano colpendo il cinquantenne. Immediata, quindi, la telefonata al 112.
Sul posto è arrivata una pattuglia dei carabinieri, oltre a un'ambulanza con cui il frusinate è stato accompagnato nella struttura ospedaliera "Fabrizio Spaziani". Non si escludono sviluppi nelle prossime ore da parte dei militari in merito alla posizione dei due aggressori. Fortunatamente il ferito non ha riportato gravi conseguenze.