Cane avvelenato in giardino, la triste sorte di Nerone. Lacrime e rabbia dei proprietari che avvisano: ‘Fate attenzione, il nostro non è il primo caso'. Il povero animale avrebbe ingerito delle polpette avvelenate.
Nerone era un cane di razza, forte e meraviglioso, ucciso purtroppo dal veleno: la sua foto sul profilo facebook della padrona ha lasciato tutti sconvolti e ha scatenato non poco il popolo della rete. Il cane avrebbe mangiato delle polpette avvelenare gettate da ignoti probabilmente all'interno del giardino di casa, in via Foreste. Quel luogo sicuro dove Nerone viveva libero e felice. Ad ucciderlo un potente repellente per lumache, mescolato a carne tritata. Tanti gli interrogativi: perché uccidere un cane così docile che non ha mai fatto del male a nessuno? Preoccupa ancora di più che ignoti abbiano avuto tempo e possibilità di avvicinarsi alla proprietà privata. Purtroppo quando i padroni se ne sono accorti per il povero cane non c'era ormai più nulla da fare. La veterinaria non ha potuto fare altro che confermarne il decesso per avvelenamento. Tanta la rabbia della padrona, Sonia Verrelli, coordinatrice locale del Movimento dello Scarpone. "di Purtroppo per il nostro Nerone non c'è stato nulla da fare –ha dichiarato- è assurdo e inspiegabile quello che è accaduto. Ci spaventa ancor di più immaginare che qualcuno abbia potuto avvicinarsi ad una proprietà privata per commettere un gesto orribile. Siamo pronti a sporgere denuncia e chiediamo ai nostri vicini di stare attenti. Chi fa del male agli animali è un pericolo anche per gli uomini".