Detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, è questa l'accusa alla quale dovrà rispondere un 38enne di Pontecorvo arrestato ieri dai carabinieri della locale compagnia. I militari, unitamente ad un'unità cinofila antidroga del nucleo cinofili di Santa Maria di Galeria, a seguito di una perquisizione effettuata presso l'abitazione dell'uomo, hanno rinvenuto diverse dosi di cocaina.

In particolare, il 38enne aveva in casa un involucro in plastica, dotato di una calamita, attaccato ad un boiler (metallico) dell'acqua contenente 35 grammi di cocaina suddivisa in dosi già pronte allo spaccio. Se immessa sul mercato la sostanza stupefacente avrebbe fruttato circa 2100 euro. Al termine delle formalità di rito, l'uomo già censito per reati specifici è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.