Su tutto il territorio comunale di Boville Ernica dal 15 giugno e fino al 30 settembre è vietato bruciare nei campi, anche in quelli incolti, le stoppie delle colture graminacee e leguminose, dei prati e delle erbe in generale, salvo gli abbruciamenti di prevenzione antincendio autorizzato. I proprietari e i conduttori dei fondi boschivi devono, altresì, realizzare idonea fascia arata di parafuoco lungo tutto il perimetro interno del bosco di appartenenza.

Tale fascia di protezione dovrà essere libera da ogni tipo di materiale infiammabile e dovrà avere una larghezza media non inferiore a tre metri lungo tutto il perimetro interno del fondo boschivo. È fatta salva l'applicazione della legge penale per condotte integranti ipotesi di reato. Per le violazioni sarà irrogata una sanzione amministrativa pecuniaria da 25 euro a 500 euro. Il comando di polizia locale e le altre forze di polizia cureranno l'osservanza del divieto prescritto dalla presente ordinanza applicando la sanzione prevista e imponendo lo spegnimento dei fuochi non autorizzati. Avverso l'ordinanza è possibile esperire, alternativamente, il ricorso al Tar entro 60 giorni o il ricorso straordinario al presidente della Repubblica entro 120 giorni.