Ladri di nuovo in azione nelle campagne pedemontane e un colpo in pieno giorno a Cassino, in un supermercato. Nel mirino anche le zone di campagna della città martire. Continua a rimanere alta l'allerta nel Cassinate: in questi giorni è tornato il rischio furti. Diverse le zone colpite dove sono i furti sono andati a segno con case svaligiate e un'auto rubata, un colpo è stato messo a segno anche in un supermercato dove è stato portato via l'incasso di circa 2.000 euro.

Cittadini in strada

A Piedimonte San Germano le periferie, dopo mesi, sono tornate a essere prese di mira da gruppi di ladri. Ancora una volta Volla e Annunziata sono state le località più colpite. Nei giorni scorsi sono quattro le case dove i ladri sono riusciti a entrare e a rubare denaro e preziosi, in una è stata portata via anche una Mercedes. Poi ritrovata dopo qualche giorno forse utilizzata come "furgone" per portare via la refurtiva. Furti che avvengono spesso a ridosso della tratta autostradale dove i malviventi vengono "scaricati" per poi entrare in paese attraverso le campagne.
Una situazione difficile per la quale i cittadini hanno organizzato a Volla un incontro con il sindaco Gioacchino Ferdinandi e il comandante della stazione carabinieri di Piedimonte, il maresciallo Santino Messore. Dopo i furti registrati i cittadini chiedono alle istituzioni di arginare il fenomeno. E di aumentare il servizio di sorveglianza sul territorio. Al servizio urbano, dove sono state già attivate 18 telecamere sulle 30 previste si pensa a delle telecamere nelle zone periferiche. «Per arrivare a coprire le periferie - spiega Ferdinandi - stiamo cercando di sfruttare le risorse che il ministero mette a disposizione attraverso le prefetture per la messa in sicurezza delle periferie».

Colpi a Cassino e in periferia

Un colpo da oltre 2.000 euro in un supermercato di via Garigliano di Cassino. È accaduto ieri verso le 14, nell'intervallo della pausa pranzo: quando i lavoratori sono rientrati hanno soltanto ritrovato la cassa vuota. I ladri sarebbero riusciti a entrare nel locale forzando la porta sul retro. Gli agenti del commissariato di Cassino non hanno potuto far altro che raccogliere le testimonianze ed effettuare i rilievi del caso per risalire agli autori del furto.
Diversi colpi nei giorni scorsi nella contrada San Nicola a Cassino, colpi riusciti e tentati che hanno fatto salire di nuovo l'allerta tra i residenti della zona che, già in passato, erano stati visitati ripetutamente da bande di malviventi.