E' stato salvato dai sanitari dell'ospedale Spaziani di Frosinone l'uomo che nella tarda mattinata, in via del Cipresso, nella parte alta del capoluogo, aveva tentato di uccidersi lanciandosi da una palazzina Ater. Si tratta di un sessantenne residente a Frosinone. L'uomo, che si sarebbe buttato da uno degli edifici finendo rovinosamente sull'asfalto, fortunatamente non ha riportato gravi lesioni. Forse qualcosa ha attutito il colpo o forse il volo è avvenuto da pochi metri di altezza. 

Una volta giunto al pronto soccorso per le cure del caso il 60enne ha, però, cominciato a dare in escandescenze ed avrebbe anche tentato di fuggire. Forse intenzionato a portare a termine quello che nella mattinata non era riuscito a compiere. I sanitari lo hanno calmato, riuscendo a scongiurare il peggio. 

Tentato suicidio, circa mezz'ora fa, in via del Cipresso, nella parte alta di Frosinone, in una zona adiacente le palazzine Ater. Una persona, di cui non sono state ancora fornite le generalità, con dinamica e cause al momento tutte da chiarire, si sarebbe buttata da uno degli edifici popolari finendo il suo drammatico "volo" sull'asfalto e riportando ferite molto serie. Mentre scriviamo i sanitari del 118, giunti sul posto con ambulanza e auto medica, stanno operando per cercare di salvare la persona ferita. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI