Arpino chiama Roma per riqualificare alcune zone periferiche del paese. Stiamo parlando di Carnello-Sant'Altissimo, San Sosio e Civitavecchia. Queste le località della città di Cicerone alle quali la giunta comunale ha dedicato un importante progetto di sviluppo integrato, approvando, nei giorni scorsi, una deliberazione con la quale l'ente ha formalmente richiesto alla Regione Lazio un finanziamento per 1 milione e 264mila euro.
Un investimento importante considerando la dimensione di Arpino. Se la Regione darà l'ok alla richiesta dell'amministrazione arpinate, la periferia del paese potrebbe ben presto cambiare volto.
Le carte parlano chiaro. Con la delibera 83 del 18 maggio si è visto un passo in avanti per «l'approvazione e la presentazione della domanda di sostegno relativa alla misura 7, sottomisura 7.1, tipologia di operazione 7.1.1 in merito all'elaborazione di piani dell'area natura 2000 e dei siti ad alto valore naturalistico e dei piani di sviluppo di comuni e villaggi».
A spiegare nel dettaglio l'operazione lanciata dall'amministrazione è l'assessore Valentina Polsinelli. «Abbiamo chiesto 1.264.652,05 euro di finanziamento alla Regione Lazio - afferma la Polsinelli - Il progetto prevede il ripristino e la riqualificazione di via Sant'Altissimo, in località Carnello per un importo pari a 298.954,44 euro, l'efficientamento energetico del centro socio culturale ricreativo "Samantha Gabriele" in località San Sosio con un impegno di 232.520,12 euro, la realizzazione di un'area a verde e parcheggio nella frazione di Civitavecchia con 235.177,49 euro, la riqualificazione del fiume Fibreno e del canale artificiale in via Sant'Altissimo con una spesa di 498.000,00 euro»
L'assessore spiega le finalità di quest'importante progetto che porterà indubbi benefici al paese. «La realizzazione di questo progetto potrà stimolare lo sviluppo locale attraverso la realizzazione, il miglioramento e l'ampliamento di infrastrutture su piccola scala come il ripristino dei tratti viari in via S. Altissimo - sostiene Valentina Polsinelli - Inoltre, con il documento approvato, la giunta intende valorizzare il patrimonio locale di zone di particolare pregio naturalistico come il fiume Fibreno, ma anche gli elementi di attrattività turistica della città di Arpino con la creazione di un'area destinata a verde e di un parcheggio nella zona di Civitavecchia».
L'esponente della giunta arpinate chiosa. «Nonostante le esigue risorse a disposizione, l'impegno continua ad essere massimo da parte dell'amministrazione guidata dal sindaco Renato Rea - osserva l'assessore Polsinelli - Un'amministrazione impegnata nel dare risposte anche attraverso progetti lungimiranti che guardano allo sviluppo di tutto il territorio».