Era salito su un tetto di un fabbricato, dove si trovano diverse attività, nella zona dell'aeroporto, in via Armando Fabi a Frosinone, per fare un sopralluogo per dei lavori. All'improvviso, però, il tetto si è sfondato e l'uomo, A.M. 59 anni, è precipitato per alcuni metri. Fortunatamente il controsoffitto ha attenuato il colpo. L'alatrense è stato trasportato in codice rosso al Pronto soccorso dell'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone. Fortunatamente la sua vita non è in pericolo.

La ricostruzione
Paura per un cinquantanovenne residente ad Alatri che nella tarda mattinata di ieri, poco dopo le 12.30, è caduto da un tetto. Aveva raggiunto una struttura, vicino all'ex Mtc, per visionare un'area per dei lavori da effettuare nel fabbricato dove si trovano alcune aziende. Proprio durante il sopralluogo è avvenuto l'incidente. Il tetto non ha retto e si è sfondato facendo precipitare l'uomo. Ma per fortuna il controsoffitto ha evitato il peggio, "frenando" la caduta. Immediatamente sono stati contattati i soccorsi.

I soccorsi
Sul posto è arrivato il personale medico che ha prestato le prime cure al cinquantanovenne. Con un'ambulanza è stato, quindi, trasportato nella vicina struttura ospedaliera del capoluogo. I dottori dell'ospedale "Spaziani" lo hanno subito preso in cura. Gli hanno riscontrato diverse fratture. La notizia si è diffusa in poco tempo, destando apprensione soprattutto nei familiari e nei colleghi che hanno temuto il peggio per l'operaio. Infatti, le sue condizioni, inizialmente sembravano essere molto più serie. L'alaltrense non riusciva a muoversi con facilità, ma, come detto, per fortuna, non rischia la vita anche se ne avrà per diversi giorni. Come da prassi in queste circostanze sono intervenute anche le forze dell'ordine per i rilievi di rito e il personale dell'asl dell'ufficio di prevenzione e sicurezza sul lavoro.