Era in cerca dell'anima gemella e l'ha cercata su un sito on line di incontri. Pensava che le premure e le attenzioni, ricevute da quello che riteneva fosse l'uomo dei sogni, fossero vere.
Attenzioni che l'avevano spinta a stringere con lui un'amicizia virtuale che è andata oltre il semplice invio di messaggi, senza sapere che stava cadendo nella sua trappola.
Quarantatreenne dei Castelli Romani ricattata da un ferentinate. Queste le accuse che vengono mosse nei confronti di A.B., 39 anni, arrestato l'altro ieri dai carabinieri della stazione di Rocca di Papa e del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Frascati.
L'estortore, è stato attirato, a sua volta, nella trappola architettata dai militari in accordo con la vittima e con l'autorità giudiziaria. Dopo aver fissato un appuntamento in piazza Roma, a Frascati, per la consegna di altro denaro che aveva richiesto alla donna, è finito in manette. Infatti ad attenderlo c'erano i carabinieri.

La ricostruzione
A denunciare l'incubo che stava vivendo, è stata la donna. L'uomo era riuscito ad "agganciare"la vittima, in cerca dell'anima gemella su un noto portale on line di incontri: la sua affabilità e le sue premure hanno indotto la donna a stringere con lui un'amicizia virtuale che si è spinta oltre i messaggi. Dopo pochi giorni, quello che pensava fosse l'uomo dei sogni , dicendole di essere pronto divulgare le foto e i messaggi che aveva ricevuto dalla donna qualora lei non gli avesse corrisposto del denaro. La quarantatreenne, inizialmente, aveva effettuato ricariche su una carta prepagata riconducibile al trentanovenne, per un totale di 1.000 euro. Pensava che fosse finito l'incubo. Ma, sempre stando alle accuse, le richieste dell'uomo si sono fatte ben presto sempre più continue e pressanti.

Stanca delle estorsioni, la quarantatreenne, cinque giorni fa,ha raccontato tutto ai carabinieri della stazione Rocca di Papa. L'immediata attività d'indagine dei militari ha consentito di identificare l'estortore che è stato attirato, a sua volta, in una trappola attuata dagli uomini dell'Arma. Il ferentinate ha raggiunto piazza Roma, a Frascati, pensando di ritirare altro denaro che aveva richiesto alla donna, ma al suo arrivo ha trovato i carabinieri. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine, è accusato di estorsione aggravata. È stato accompagnato nel carcere di Velletri, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Il ferentinate è difeso dall'avvocato Giampiero Vellucci.l