Si finge un amico dei figli e le porta via i gioielli. Così un'anziana è stata derubata. Un raggiro ben studiato, avvenuto in pieno giorno. Solo dopo aver raccontato l'episodio ai familiari, la donna si è resa conto di essere stata raggirata e derubata. E così ha sporto denuncia ai carabinieri. Lo ha accolto quasi fosse un parente, gli ha persino regalato un po' di uova fresche da portare ai figli. Alla fine, invece, è stata derubata.

L'episodio si è verificato l'altro pomeriggio in località Paglia, poco dopo via Cappuccini. La vittima, ormai prossima agli ottant'anni anni, si trovava nell'orto davanti casa, occupata in quel momento ad accudire i suoi animali. A un tratto le si è avvicinato un uomo distinto, sulla cinquantina, che si è presentato come un amico dei figli della donna dei quali conosceva bene i nomi.
Le ha chiesto se aveva conigli da vendere aggiungendo: «Sono un orafo e posso ripulirle l'oro», dopo aver mostrato all'anziana altri anelli e orecchini che aveva con sé. Non a caso la donna portava al collo due catenine d'oro, una più sottile con un ciondolo e l'altra a maglia spessa.
Ricordi preziosi, oggetti di famiglia dal grande valore affettivo. Talmente ben architettato il raggiro, che i gioielli sono presto finiti nelle mani dello sconosciuto con la promessa che li avrebbe riconsegnati il giorno dopo a suo figlio che avrebbe incontrato a Casamari. Un accordo fatto tanto per persuadere la nonnina che non ha esitato nemmeno per un attimo a dargli in custodia quel poco di oro che aveva. Quando più tardi sono arrivati a casa figli e nipoti, si è scoperto l'inganno e sono stati chiamati i carabinieri per denunciare il furto.

Sempre lo stesso giorno e nella stessa zona, un uomo a bordo di una Porsche proponeva gruppi elettrogeni e materiali da cantiere. A una famiglia, invece, hanno prima chiesto se era possibile acquistare galline e al "no" del proprietario hanno lanciato uova contro il portone. Indagano i carabinieri.