Grosso cane semina il panico a scuola. Di indole buona, anche se a vederlo incute timore, oltre a mangiare qualche merendina della bidella non ha combinato guai. Ieri mattina, verso le dieci, i collaboratori scolastici dell'Iis "Marconi" di via Calzatora hanno vissuto momenti di paura. Un cane di grossa taglia, con la catena spezzata appesa al collare, si aggirava all'interno del cortile; pur non aggredendo né mostrandosi ostile, l'animale sicuramente intimoriva.
Una giovane collaboratrice del bar interno, che rientrava dopo aver acquistato cibarie, restava atterrita dal cagnone che, avvertendo il buon odore provenire dai pacchi, le si avvicinava velocemente. La ragazza, istintivamente, gli lanciava un pacco di patatine che Spike, questo il nome del cane che sarebbe stato riconosciuto in seguito, afferrava dividendoselo con un suo "collega" giunto nel frattempo.
Dopo l'imprevisto ma gradito spuntino, Spike restava nei pressi del cancello, chiuso in tutta fretta, mentre alcuni insegnanti rinunciavano ad entrare per timore dell'animale. Un "gigante buono", che restando nei pressi dell'ingresso bloccava per una buona mezz'ora il tran tran quotidiano. Mentre qualcuno telefonava al servizio veterinario e alla polizia locale, giungeva un giovane residente poco lontano che, riconoscendo Spike, lo afferrava per il collare riportandolo a casa.
Insomma, una mattinata piuttosto movimentata davanti all'Istituto d'istruzione superiore Gugliemo Marconi", ma per fortuna senza conseguenze negative per nessuno.