Torna il maltempo anche in provincia di Frosinone. Una costante, per il 2018, che ha visto cadere già il 70% della pioggia caduta in tutto il 2017.

Il centro funzionale regionale ha emesso ieri un bollettino di criticità idrogeologica e idraulica che riporta una valutazione di criticità codice giallo per rischio idrogeologico a seguito di precipitazioni previste da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale su tutte le zone di allerta del Lazio: dalla serata di ieri, e per le successive 12-18 ore su bacini costieri Nord, bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Aniene, Roma, bacini costieri Sud e bacino del Liri.

La sala operativa permanente ha diffuso l'allertamento del sistema di protezione civile regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza. Si ricorda che per ogni emergenza è possibile fare riferimento alla sala operativa permanente al numero 803.555.

Da inizio d'anno ad oggi, nella sola città di Frosinone, sono caduti 603 millimetri d'acqua, gran parte dei quali tra febbraio e marzo, i due mesi più piovosi, anche rispetto allo scorso anno. Scorso anno nel quale, invece, sono caduti solo 864 millimetri. Il che vuol dire che nei primi quattro mesi e mezzo del 2018 si è avuto il 70% della piovosità dell'anno precedente. E questo nonostante a gennaio siano caduti 77 millimetri in meno rispetto alla media e ad aprile 37. Il punto è che a marzo, al contrario, sono caduti 102 millimetri in più rispetto alla media e a febbraio 71. Ma non solo, finora, a metà mese, sono già piovuti 3 millimetri in più rispetto al dato medio del periodo. Nel 2018 registrati 53 giorni con almeno due millimetri di pioggia e nove con pioggia superiore ai 20 millimetri. In tutto il 2017, quando sono piovuti 352 millimetri in meno, erano stati 67 e 134