Momenti di panico in una casa del centro di Cassino dove un bambino di due anni si è spruzzato della candeggina sul volto e negli occhi. I genitori erano in casa, a pochi metri, una svista di pochi secondi in cui il bambino ha afferrato il detersivo che era stato riposto in un mobiletto accanto a un secchio.
Quando la mamma si è avvicinata e ha sentito un forte odore di candeggina e ha visto il piccolo che si stropicciava gli occhi è andata nel panico. Immediata la corsa in ospedale per accertarsi se la sostanza avesse causato danni al viso, agli occhi o se, finendo in bocca, avesse provocato ustioni alla mucosa.

Dopo i controlli i medici hanno appurato che il bambino si fosse bruciato la cornea con la candeggina. La sostanza, infatti, non è stata ingerita ma purtroppo è finita nell'occhio sinistro bruciando la cornea. Il piccolo è stato trasferito all'ospedale oftalmico di Roma dove i sanitari hanno provveduto ad iniziare la terapia.
Il bimbo è potuto tornare a casa in pochi giorni.