Una relazione malsana, fatta di violenze e vessazioni. La vittima è, come troppo spesso accade, una donna. Il carnefice, non è difficile immaginarlo, è il marito. Un uomo violento che l'avrebbe picchiata tante, troppe volte, senza che lei avesse mai il coraggio di denunciarlo. Violenze andate avanti fino alla tarda serata di ieri quando, al culmine dell'ennesima lite, l'uomo, un 25enne di Veroli, è arrivato a mordere la moglie sul viso. Un gesto vile che è costato alla donna lesioni sullo zigomo sinistro, risultate guaribili in cinque giorni dai medici dell'ospedale di Alatri che le hanno prestato le prime cure. Per guarire le altre ferite, quelle più profonde, quelle che restano nell'animo e nella mente delle donne vittime di violenza, ci vorrà più tempo. Intanto, l'uomo è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. I carabinieri di Veroli, al termine delle formalità di rito, lo hanno arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Frosinone.