Stando alle prime indiscrezioni trapelate, l'uomo che si è gettato nel Sacco poco fa, in località Campo di Cristo, tra Falvaterra e Ceprano, è un sessantaquattrenne di Ceprano, Mariano Carlini.
La vittima della tragedia ha raggiunto la zona a bordo della sua auto, una Ford Fiesta, che ha lasciato parcheggiata sul ciglio della strada. Dopo aver scavalcato la protezione che separa il fiume dalla strada Mariano Carlini si è buttato nelle acque del Sacco. Nello stesso punto, martedì primo Maggio avevano perso la vita Umberto Patriarca e Anna Minchella, precipitati dal ponte mentre erano a bordo della loro auto.
Una seconda tragedia avvenuta nello stesso punto a distanza di soli due giorni. Particolare, questo, che lascia spazio a dubbi e domande sul perché Mariano abbia deciso di compiere l'estremo gesto proprio in quel luogo. 

Emergono i primi agghiaccianti particolari sul tragico episodio che ha visto protagonista l'uomo che, poco fa, si è gettato nel fiume Sacco. La tragedia è avvenuta nello stesso punto dove, solo due giorni fa, avevano perso la vita Umberto Patriarca e sua moglie, Anna Minchella, precipitati nelle acque a bordo della loro auto. Stando alle prime informazioni trapelate e alla primissima ricostruzione dei fatti, sembrerebbe che a compiere l'estremo gesto sia stato un sessantenne di Ceprano. L'uomo, a bordo della sua auto, si è diretto in località Campo di Cristo, al confine tra Falvaterra e Ceprano, ha parcheggiato il veicolo lungo la strada e, dopo aver raggiunto a piedi il ponte, ha scavalcato la protezione che separa il fiume dalla strada buttandosi di sotto. Il corpo è stato rapidamente inghiottito dalle acque. 

Si è gettato nel fiume poco fa. Per ora non si conoscono le generalità dell'uomo ne i motivi del gesto. L'uomo si è buttato nelle acque del Sacco, nello stesso punto nel quale lo scorso primo Maggio avevano perso la vita i due coniugi precipitati con la loro auto nel fiume. 
Seguono aggiornamenti