Pontecorvo, attesa finita: via Lungo Liri riapre. Scatta il conto alla rovescia

Ancora pochi giorni e via Lungo Liri tornerà ufficialmente a risorgere. Ultimati gli interventi si procederà, finalmente, all'inaugurazione ufficiale che permetterà all'importante arteria di collegamento di tornare nuovamente funzionante e percorribile.
Un atto che la cittadinanza attendeva già da tempo e sul quale l'amministrazione in carica si è messa al lavoro sin dal suo insediamento. Perché l'iter che ha portato alla restituzione di via Lungo Liri alla cittadinanza è stato forse uno dei più travagliati della storia tra ritardi, rinvii e promesse disattese da parte della Regione Lazio.
A generare uno dei disagi più grandi per la collettività è stata la frana del febbraio del 2013. Un avvenimento che avrebbe potuto segnare una vera e propria tragedia se fosse accaduto di giorno. Immediatamente la macchina dei soccorsi si è messa in moto chiudendo il traffico stradale e disponendo tutte le indagini tecniche necessarie.
Ma da quel momento per i cittadini di Pontecorvo è iniziato un vero e proprio calvario. Cinque anni di disagi e disservizi con una circolazione al collasso che ha portato ad allungare i tempi di percorrenza per spostarsi da una parte all'altra del paese. Basti pensare che, negli orari di punta, è possibile anche impiegare ben mezz'ora per spostarsi dal rione Pastine al rione Civita. Il tutto anche con un sovraccarico di traffico su via La Cupa, unica strada che collega la parte alta e quella bassa di Pontecorvo.
Dopo tante promesse, puntualmente disattese, e molti annunci i lavori sono finalmente iniziati e nei giorni scorsi sono stati ufficialmente conclusi. Il sindaco Anselmo Rotondo ha seguito passo dopo passo lo svolgimento dell'opera e ora si prepara a tagliare quel nastro che tutti attendono da tempo. Un avvenimento che dovrebbe esserci nei prossimi giorni e che rappresenterà, per la collettività, la fine di un incubo. In tanti si interrogano sulle modalità di transito di via Lungo Liri. Stando alle prime informazioni l'amministrazione comunale ha optato, in questa prima fase, di adottare il senso unico di marcia.