È uscito dalla terapia intensiva il bimbo di 2 anni di Cassino che domenica mattina, dopo una breve sosta al "Santa Scolastica", è stato trasportato d'urgenza all'ospedale Bambino Gesù di Roma per un caso di meningite. La notizia si è sparsa immediatamente in città dove le mamme in preda al panico e spaventate per l'incolumità dei loro piccoli hanno affollato le farmacie di turno di tutta la provincia per reperire il medicinale da somministrare ai loro figli.
Il bambino, che domenica è arrivato all'ospedale capitolino con la febbre molto alta, è stato sottoposto immediatamente alla terapia e ha risposto bene: infatti, già da oggi può essere trasferito nel reparto. La Asl di Frosinone con una nota aveva già spiegato la profilassi da seguire in caso di contatto diretto ed era riferita soprattutto ai compagni di classe del bambino, al personale scolastico e ausiliario della scuola che frequenta il piccolo, un nido della città martire. I pediatri hanno spiegato già ieri mattina alle centinaia di mamme che si sono recate presso i loro studi medici che il pericolo di contagio per il tipo di meningite diagnosticata al piccolo è effettivamente molto basso e hanno tranquillizzato tutti. Il bambino continua a migliorare ora dopo ora e sui social sono centinaia i messaggi di supporto per il piccolo e la sua famiglia.