La giornata di shopping, per due ragazze di etnia rom, termina in Questura. Le giovanissime, dopo aver provato nei camerini alcuni capi di abbigliamento in un negozio di via Aldo Moro nella parte bassa del capoluogo, hanno pensato di guadagnare l'uscita e passare inosservate, eliminando le placche antitaccheggio.
L'escamotage non ha sortito l'effetto desiderato in quanto su quei capi era applicato un secondo dispositivo, che poteva essere annullato soltanto all'atto dell'acquisto. Pertanto, nell'oltrepassare le barriere antitaccheggio, l'amara sorpresa: scatta l'allarme che attira l'attenzione dell'addetto alla sicurezza.
Richiesto l'intervento della Squadra Volante. Gli agenti giunti prontamente sul posto identificano le due ragazze e, dopo gli accertamenti di rito, le denunciano per furto aggravato in concorso.