Perquisizioni nell'ufficio elettorale da parte della squadra informativa della polizia di Stato su mandato del sostituto procuratore Bulgarini Nomi. Perquisizioni a caccia di materiale utile a ricostruire il quadro che ha portato a trovare nell'urna 59 schede con triangoli, cerchi e quadrati tutti nello stesso punto, nel simbolo della lista "Piedimonte Ora". È il settore elettorale del Comune di Piedimonte San Germano quello attenzionato in questo momento dagli agenti del dottor Tocco per fare luce su una vicenda che sta diventando l'argomento del momento. Tante le attenzioni su un caso delicatissimo.

In questo momento gli uomini della Squadra Investigativa del Commissariato di Cassino si trovano nei locali del Comune di Piedimonte San Germano x svolgere quelle che sono state definite "attività fondamentali" nell'ambito dell'inchiesta sulle 59 schede elettorali sospette. 
In merito, ieri è stata ascoltata per due ore, dalle 17 alle 19, la presidentessa del seggio, mentre nei prossimi giorni toccherà ai tre scrutatori e al segretario del seggio in questione. Ma una nuova e forse decisiva svolta nelle indagini è arrivata stamattina con il blitz in Comune della Squadra Investigativa del Commissariato di Cassino, blitz tuttora in corso. 

SEGUONO AGGIORNAMENTI