Momenti di grande tensione al termine dell'incontro di calcio tra il Frosinone e lo Spezia. Il nuovo pareggio casalingo dei canarini ha lasciato strascichi polemici. Mentre i giocatori locali, in compagnia dei familiari, stavano lasciando l'impianto di gioco, nei pressi della tribuna sono volate parole grosse.
Un tifoso canarino, infatti, ha apostrofato in malo modo i calciatori. In particolare l'uomo si è scagliato contro il padre di un giocatore frusinate. I due si sono avvicinati pericolosamente. C'è stato un alterco, con l'intervento anche del calciatore in difesa del genitore. A quel punto si è reso necessario l'intervento della polizia per riportare la calma.
Vista la grande tensione, si è deciso di potenziare il servizio d'ordine con un cordone di polizia per garantire ai giocatori canarini di lasciare l'impianto di gioco in piena sicurezza. Dopo alcuni minuti, tuttavia, gli animi si sono rasserenati, tanto che altri giocatori hanno lasciato tranquillamente il campo e hanno anche trovato modo di firmare qualche autografo a qualche piccolo tifoso in attesa nell'area.
Per il momento, non sono state presentate denunce sull'accaduto, trattandosi solo di un alterco verbale. Quindi non sono stati presi provvedimenti. Tempestivo è stato l'intervento della polizia che ha subito presidiato la zona di uscita dei calciatori.