Stava potando un ulivo quando ha perso l'equilibrio ed è caduto. Trauma cranico e toracico per un sessantenne. È successo ieri pomeriggio, intorno alle 18,30 in località Case Scaccia, nella zona periferica di Veroli. L'uomo è stato trasportato con un'eliambulanza, in codice rosso, al policlinico Umberto I di Roma. Fortunatamente la sua vita non è in pericolo.

La ricostruzione

Approfittando della giornata e della tregua del maltempo, l'uomo aveva raggiunto il terreno dove ci sono gli ulivi per potare alcuni rami. Ad un certo punto, però, è caduto. Immediatamente i familiari lo hanno soccorso e hanno subito capito che le ferite riportate dal loro caro erano serie. Senza pensarci su hanno immediatamente contattato il 118.
Sul posto è intervenuto il personale medico con un'ambulanza. Vista la gravità delle ferite riportate, i medici ne hanno disposto il trasferimento in una struttura più attrezzata per le cure del caso. È stata allertata, quindi, un'eliambulanza. Sul posto, poco distante dal luogo dove si è verificato l'incidente, è atterrato l'elicottero, con cui il ferito è stato trasferito a Roma, al policlinico Umberto I.
L'arrivo dei soccorsi ha richiamato l'attenzione anche di tanti cittadini che, venuti a conoscenza dell'accaduto, hanno raggiunto il posto per accertarsi delle condizioni del sessantenne. Dopo le prime cure, il verolano è stato trasportato sull'elicottero dell'Ares 118. Il mezzo si è, quindi, alzato in volo, alla volta della capitale in una struttura più attrezzata. Per fortuna, anche se diverse sono state le ferite riportate, la vita dell'uomo non è in pericolo. I medici gli hanno riscontrato un trauma cranico e toracico. Infatti, prima dell'arrivo dei soccorsi, il verolano non riusciva ad alzarsi, rimanendo a terra con un forte dolore anche alla schiena, dovuto alla caduta dall'albero.